lunedì 6 agosto 2012

Memoria

Ogni giorno c'è un anniversario...
il 6 agosto 1945 si consumava un crimine contro l'umanità, iniziava la corsa agli armamenti atomici e si inaugurava il bipolarismo tra gli USA e l'URSS.
Oggi, uno dei due "blocchi" non c'è più e l'altro deve cedere supremazia ad altre economie emergenti, ma l'industria degli armamenti, la finanza collegata e gli apparati militari sono sempre vincenti e ricordano a tutto il mondo, chi comanda veramente.




Come te anch'io ho cercato di lottare con tutte le mie forze contro la smemoratezza. E come te ho dimenticato. Come te ho desiderato avere un'inconsolabile memoria, una memoria fatta d'ombra e di pietra. Ho lottato da sola con violenza, ogni giorno, contro l'orrore di non poter più comprendere il perchè di questo ricordo. Come te, ho dimenticato.


da Hiroshima mon amour di Alain Resnais, 1959

3 commenti:

  1. Credo che sia da ricordare sempre, visto la politica agressiva Usa che continua nonostante all'est siano caduti molti muri, e nonostante alla Casa Bianca sieda un premio nobel per la Pace. L'industria nucleare non vede la crisi ... per questo tutto il resto è in crisi.

    RispondiElimina
  2. Sottoscrivo in pieno quello che hai scritto e la risposta di Diego. Cito Lolli se me lo permetti: "Non ci vuole molto a capire che niente è cambiato, dal quarto piano in questura, da quella finestra quel treno è saltato!" (Agosto - Lolli)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io sottoscrivo i vostri commenti

      Elimina