sabato 24 agosto 2013

manifestazione

 ieri, dopo un violento acquazzone ha avuto inizio il Festival No Dal Molin 
Il 7 settembre torneremo a manifestare al Dal Molin.
La nostra mobilitazione non potrà finire fino a quando strutture militari statunitensi occuperanno il territorio vicentino.
Il Dal Molin è il segno più tangibile dell’imposizione, la traccia più visibile dei danni che la presenza militare provoca al nostro territorio, ma anche la goccia che ha fatto traboccare un vaso già pieno, che ha spinto una parte, largamente maggioritaria, di questa città a dire Basta!
"Basta!" si traduce in GO HOME. Un messaggio che in questi mesi abbiamo lanciato in tanti modi, con i cortei e con le cesoie. 
Tornare al Dal Molin significa continuare a battersi per una Vicenza libera dalle servitù militari.
Ecco perché, nel pieno del settimo Festival NoDalMolin, torneremo in piazza per raggiungere insieme le reti della base militare statunitense: 
Partenza ore 15.30 dal Festival NoDalMolin

6 commenti:

  1. E JATAVINN' STRUNZ! - tradotto: Go home strunz!
    Solidalizzo.

    RispondiElimina
  2. "ITIVINNI A CASA"
    Solidarietà from sicily

    RispondiElimina
  3. Brava, che la lotta continui ...

    RispondiElimina
  4. no tav-no muos-no dal molin!!!!

    RispondiElimina
  5. Ribadisco il commento di Cirano e provo massima stima e rispetto per la vostra lotta. Mi consola sapere che c'è gente come te al mondo!

    RispondiElimina
  6. @tutti: grazie per la solidarietà che riscalda il cuore e aiuta a resistere!

    RispondiElimina