venerdì 21 febbraio 2014

Moriremo democristiani


Contrariamente a quanto pronosticato da Luigi Pintor, nel lontano 1983, ormai si fa sempre più plausibile la possibilità che la mia generazione, nata democristiana e vissuta con i diversi contorcimenti della DC, muoia democristiana.

... i nomi pronosticati del NCD al governo sono gli stessi che c'erano con Letta. Nemmeno le parole d'ordine, le priorità sono diverse da quelle di Letta. Il lavoro, i giovani, le tasse da abbassare. Allora cosa c'è di nuovo nel panorama politico italiano? Nulla. La riproposizione del vecchio affrontato con facce seminuove e vecchie. scrive Gap sul blog Vengo da lontano ma so dove andare.
Continuando il ragionamento: a cosa serve rifare un governo come il precedente se non a rifondare un partito che si era apparentemente estinto con gli scandali di tangentopoli?

8 commenti:

  1. Perchè, siamo ancora vivi ? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è una bella domanda!!! :-(

      Elimina
  2. Siamo la patria del Gattopardo, cosa aspettarsi di nuovo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da questi qui non possiamo aspettarci niente.
      (mi sembra di aver sentito un eco)

      Elimina
    2. ... pure qua. Grazi per l'articolo di Oddifreddi, ora lo linko per bene.

      Elimina
  3. Ripeto anche qui il commento lasciato sul blog dell'Alligatore. A cosa è servita tutta questa penosa rappresentazione? Cosa vuol dire che Napolitano aveva sbattuto fuori il nano ed ora benedice un governo (fra l'altro, chi l'ha votato?) che lo rimette in carreggiata? Ma si fanno le canne?..

    RispondiElimina