domenica 8 giugno 2014

segno dei tempi

fotografato a Genova

Nel luglio 2001 siamo scesi in piazza credendo che un altro mondo fosse possibile.

Oggi, lo stesso slogan è digerito e riciclato con altri lontanissimi scopi.
Tutto è mercificabile: speranze, sogni e utopie.

Ridere o piangere?

15 commenti:

  1. Piangere Berica, piangere.L'altro mondo possibile è quello delle ricette gastronomiche, della cosmesi ad oltranza, della tv che ti bombarda di cazzate.Un mondo in cui ci sentiamo liberi invece siamo sempre più allineati come polli in batteria...

    RispondiElimina
  2. tutto è merce, ahimé, tempo fa per roma facevano la pubblicità a una miserabile marca di gioielli con I have a dream...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche le persone, si capisce anche dalla terminologia (mercato del lavoro)

      Elimina
  3. decisamente piangere.... purtroppo.

    RispondiElimina
  4. @mr.Hyde e @Ernest:
    una risata li potrebbe seppellire.

    RispondiElimina
  5. piangere piangere ..si sentono tutti liberi con l' iPhone e con il jeans strappato ;)

    RispondiElimina
  6. Tipico del Sistema, mangiare, triturare, tutto, riprendendolo poi nel suo spazio... non rido, non piango, ne prendo atto, con consapevolezza e capisco che il lavoro da fare è tanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la strada è lunga e difficilmente ne vedremo la fine

      Elimina
  7. Risposte
    1. @Cirano, hai colto appieno il mio sgomento...

      Elimina
  8. Ma lo sai che ho fatto la stessa osservazione qualche giorno fa?! Ridere o piangere? Piangere, o più che altro intristirsi, e magari incazzarsi pure un po', che l'uso di questo slogan per lo sciroppo al cioccolato denota uno svuotamento davvero avvilente del suo significato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... una banalizzazione al cioccolato

      Elimina
  9. Ho chiesto ad altri, ma valeva fare tutto quello che abbiamo fatto e ci siamo sbattuti? E ci siamo guardati negli occhi un po' sconsolati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci siamo battuti e abbiamo perso ma i nostri ideali sono ancora vivi.

      Elimina