domenica 24 aprile 2016

25 Aprile Festa della Liberazione dal fascismo e dal nazismo

Che gli Americani abbiano liberato l’Italia è una delle barzellette più uggiose e stomachevoli che i nostri rappresentanti (si fa per dire), in combutta con giornalisti-ciabattini, continuano a raccontarci senza vergognarsi del ridicolo, di cui si coprono, confessando se non altro un’immensa ignoranza della storia.
qui per leggere il resto 

Un fine settimana militaresco:
adunata degli alpini, corpo militare operativo negli odierni teatri di guerra, 
Festa della Liberazione dal nazifascismo, celebrata in piena occupazione militare Usa

14 commenti:

  1. In questo post il vero spirito del 25 aprile. Buona Liberazione.

    RispondiElimina
  2. Sì, gli americani... Brava Berica per averlo ricordato, buona resistenza per tutto il resto dell'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gli "americani", anche il nome usurpato ai nativi sterminati

      Elimina
  3. e che sia un 25 aprile sempre

    RispondiElimina
  4. Cara Berica, mi è piaciuto molto essere passata qui da te. Questo post mi ha dato la sensazione di trovarmi fra persone che parlano la stessa lingua e che parlando s'intendono. Ho letto l'articolo di R.Viola che condivido e che mi ha portato a ricordare L' Età dell'Oro di Gore Vidal e comunque rimandato alle mie considerazioni personali sull' imperialismo americano, tollerato da tutti i governi e governanti deboli e poveri bisogna ammetterlo. Abbiamo la disgrazia di avere lo stato del vaticano nel nostro territorio che certamente ha contribuito all'asservilismo e alla ambigua coscienza della/e popolazioni...c'è molto da fare per la libertà e penso che ci dovrà esercitare ancora molta resistenza per una vera libertà. Io sono per mantenere questa ricorrenza, per riflettere, capire e conoscere la nostra storia e il nostro paese anche se il disimpegno diffuso mi spaventa. Mi spaventa la guerra fra poveri per il lavoro e per la vita in generale.
    Oggi festa del lavoro non è sentita da me. E comunque da inscrivere nella resistenza perché tanti diritti dei lavoratori sono stati
    soppressi.
    Che sia un 25 aprile sempre,come dice anche Ernest,prima di me!
    Ciao
    Nou

    RispondiElimina